Investire in oro: come comprare, conviene? 2019

L’oro è, senza dubbio, il bene per eccellenza. Sopravvissuto a millenni di mutamenti di natura finanziaria, politica, sociale e tecnologica, l’oro è la materia prima più preziosa ad essere ricavata dall’estrazione mineraria.

Le sue scorte, però, sono soggette ad una significativa riduzione con il passare degli anni: per questo la sua quotazione tende a salire vertiginosamente.

Considerando i recenti risvolti positivi che hanno visto la quotazione dell’oro giungere ai massimi storici, non sono pochi i trader e gli investitori che ogni giorno seguono i market mover e gli eventi macroeconomici che impattano sul prezzo dell’oro.

Comprare oro: una forma di investimento sempre più apprezzata!

Comprare oro è, ormai, diventata la forma di investimento più diffusa dato che assicura una maggiore sicurezza e profitti elevati.

Infatti, grazie all’investimento di medio-lungo termine sul prezioso, ci si può porre al riparo dalle fluttuazioni del prezzo e dall’inflazione.

In altre parole, investire sull’oro consente di gestire oculatamente i risparmi in modo tale da massimizzare il rendimento economico sul capitale investito.

Ad oggi, vi sono molteplici modi con cui compiere tale tipologia di operazione: più nello specifico, si tratta di acquistare strumenti finanziari come, ad esempio, Futures, ETF, ETC, azioni ed opzioni nonché acquistare oro fisico (lingotti, monete, monili, etc.).

Oltre a consentire la diversificazione degli investimenti, l’oro rappresenta quindi un rifugio sicuro durante i periodi di turbolenza economica.

Anche per questo motivo, la domanda di questo bene prezioso da parte degli investitori è notevolmente cresciuta, confermandosi in salita ogni anno.

Investire in oro: come fare

Realizzare un investimento nell’oro significa scommettere sul rialzo o sul ribasso della sua quotazione nel tempo. Come già detto, ciò è possibile attraverso diversi strumenti finanziari, esponendosi così al suo trend senza doverne necessariamente detenere delle quantità fisiche (monete o lingotti).

Tuttavia, anche l’acquisto dell’oro fisico non è da trascurare, restando una delle più valide alternative. C’è da dire, infatti, come l’investimento in monete o in lingotti d’oro sia ormai alla portata di tutti, non essendo tra l’altro toccato dall’andamento e dai costi del mercato finanziario (sempre, ovviamente, considerando i rischi correlati alla detenzione).

In merito, è importante accennare come sia possibile comprare oro fisico da investimenti senza IVA, rivolgendosi agli operatori professionali o alle banche, nonché alle società registrate in un apposito albo della Banca d’Italia.

Gli ETC (Exchange Traded Commodities) e gli ETF (Exchange Traded Fund), inoltre, non sono altro che strumenti finanziari, a gestione passiva, i quali emulano l’andamento di un benchmark, cioè di un sottostante di riferimento.

Verrà, in poche parole, acquistato uno strumento finanziario il cui valore andrà a replicare l’andamento stesso dell’oro, rendendo possibile un consistente guadagno senza doverne possedere alcuna quantità.

Essendo l’oro quotato in dollari, poi, anche le quotazioni di tale commodity subiranno gli effetti del cambio USD/EUR. Infine, occorre citare anche gli investimenti con Future e opzioni, nonché con le azioni.

Si tratta di modalità più rischiose degli ETC ed ETF che richiedono un maggior grado di prudenza, in quanto spesso i pericoli non sono legati esclusivamente all’andamento dell’oro.

Lascia un commento