Marketing e Comunicazione

Guadagnare con l’affiliate marketing

Sempre più spesso il desiderio di ogni imprenditore digitale è quello di individuare un metodo efficace per guadagnare online.

Affiliate Marketing: una strategia di guadagno vincente

Tante sono le alternative che il web ci propone, ma alcune hanno un impatto abbastanza irrisorio sulla nostra quotidianità. Tra le alternative più valide e remunerative, di sicuro, c’è l’affiliate marketing o strategia di affiliazione pubblicitaria.

Si tratta di una branca del web marketing che consente di guadagnare online. Gli attori principalmente coinvolti nel processo sono due: l’inserzionista (o advertiser) e il proprietario (o publisher) di un sito internet o di un blog.

Affiliate marketing: cosa serve per iniziare?

Di fatto quello che basta è un blog e, in un mondo di blogger, non è difficile avere qualche idea vincente sui topic da trattare: cucina, moda, fashion, make up, libri, tecnologia, tempo libero etc.

Lo scopo prioritario è quello di individuare delle tematiche interessanti da trattare in modo particolare e personalizzato, così da poter creare un sito web originale in grado di suscitare grande interesse sugli utenti e allargare progressivamente il proprio pubblico.

A tal proposito, tendenzialmente, gli advertiser scelgono i siti nei quali inserire i loro annunci pubblicitari in relazione non solo al quantitativo di visualizzazioni, ma anche sulla base degli argomenti trattati all’interno del blog stesso in quanto permette di raggiungere un pubblico di utenti già filtrato e quindi interessato ad un determinato argomento.

Il sito web o il blog sarà l’ambiente nel quale l’inserzionista sceglierà di inserire la propria pubblicità, sotto forma di banner pubblicitari, finestre pop-up o forum da compilare.

Affiliate Marketing: Come si guadagna?

La percentuale di guadagno e il vero e proprio contratto tra le parti viene, di norma, gestito direttamente da agenzie dedicate che si occupano, in nome e per conto dell’advertiser, di tutta la burocrazia necessaria per la stipula degli accordi.

I guadagni sono, fondamentalmente, variabili e dipendono dalla tipologia di accordo stipulato tra advertiser e publisher. In linea di massima è consigliabile, qualora risulti possibile, diversificare gli accordi con i vari inserzionisti così da variare la tipologia di introito derivante.

A tal proposito possono essere individuate quattro tipologie diverse di pagamento:

– Pay per Sale: il publisher riceve una commissione in caso di vendita del prodotto andata a buon fine;
Pay per Click: indipendentemente dalla vendita, il guadagno è correlato alla quantità di clic dell’utente sull’inserzione;
– Pay per Lead: comunemente definibile come il pagamento per l’azione, l’inserzionista può scegliere di richiedere all’utente un’azione quale l’iscrizione alla newsletter, condividere un video o altro. L’inserzionista può decidere di pagare in base al numero di azioni correttamente concluse da parte dell’utente.
Pay per View: il pagamento avviene in relazione alle visite sul sito del publisher.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

You may also like