Come investire i propri risparmi senza rischiare di perderli

Viviamo una situazione finanziaria incerta e ballerina. I mercati finanziari si mostrano sempre più nervosi e la situazione globale sembra non voler accennare a dare la giusta tranquillità agli investitori. I nostri risparmi in una simile situazione potrebbero essere a rischio o qualcuno potrebbe iniziare seriamente a pensarlo. Dunque, ci preoccuperemo di capire come tenerci alla larga da speculazioni e fluttuazioni investendo il nostro denaro in totale sicurezza.

Il primo passaggio da seguire è quello di accertarsi sempre della serietà, la solidità e la professionalità degli istituti finanziari alla quale ci rivolgiamo. Gli strumenti in nostro possesso per capire come è giudicato un istituto finanziario sono numerosi, un esempio potrebbe essere rappresentato dal Cet1 che è facilmente reperibile in rete e ci mostra la solidità finanziaria degli istituti.

Fatto ciò, il secondo passaggio da considerare è quello di evitare di depositare cifre superiori ai 100 mila euro in un solo istituto. Questo perché in caso la banca fallisca fino a quella cifra saremo tutelati e rimborsati come previsto dal “bail in” dunque è consigliabile spalmare i nostri risparmi in diversi istituti bancari.

Proprio in questa ottica dobbiamo ripensare il nostro modo di investire. Bisogna sempre diversificare gli investimenti in modo tale da ridurre il rischio di perdere l’intero capitale. Se, ad esempio, possediamo un portfolio azioni di una sola società, valuta o materia prima, può succedere che in caso di caduta della quotazione si perda tutto il capitale investito. Un piano di investimento che agisca su pacchetti azionari di diverse società rende il nostro investimento più sicuro. Questo è uno dei metodi maggiormente utilizzato nel mondo della finanza e rappresenta la soluzione comunemente proposta per i nostri piani di investimento.

Una soluzione sempre in voga è quella di investire nel mattone. Comprare un appartamento o un immobile in molti casi potrebbe essere più vantaggioso di un investimento. Si può decidere guadagnare una piccola somma con l’affitto oppure di rivenderlo ad un prezzo maggiore per trarne un profitto.

La storia del risparmio italiano è legata al libretto postale, bancario o ad un conto deposito. Per molti questa soluzione è la più sicura se non si vuole rischiare proprio nulla e non ci interessa maturare interessi. Difatti questi prodotti sono molto affidabili in termini di sicurezza ma non concedono interessi o li concedono in percentuali trascurabili.

I titoli di stato (BOT, CCT, BTP, ecc) non garantiscono più il rendimento di una volta ma sono sempre ottimi strumenti di investimento dove il rischio è praticamente nullo. I titoli di stato sono emessi dal Ministero dell’Economia e delle Finanze e quindi rappresentano uno strumento sicuro e privo di pericoli.

In ultima analisi, se non si è sicuri di affidarsi agli strumenti che abbiamo appena elencato si può sempre pensare ad un fondo previdenziale o ad una polizza assicurativa che potrebbero cancellare le vostre ansie e farvi pensare al vostro pensionamento come ad un momento di tranquillità e spensieratezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *