I vantaggi delle assicurazioni temporanee

Il ricorso a un’assicurazione temporanea può rappresentare un ottimo modo per contrastare e sconfiggere la crisi economica, dal momento che permette di usufruire di un risparmio molto significativo sulle spese fisse tipiche delle polizze. In questo caso, infatti, si ha a che fare con una polizza caratterizzata da scadenza ridotta: non dura un anno intero come al solito, ma ha una copertura variabile, che può essere di pochi giorni o di pochi mesi, a seconda dei casi. Il vantaggio che ne deriva è facile da intuire, ed è rappresentato da un premio meno caro da pagare. Ecco perché le assicurazioni temporanee sono consigliate in particolare a chi usa la propria macchina in modo saltuario.

Ciò non toglie che sia opportuno prestare la massima attenzione a quel che propone il mercato: di recente, infatti, l’Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni ha scoperto un traffico di polizze temporanee illecito. Nel mirino sono finiti siti web come Tranzitior.com, Fastbroker.net, Autotranzit.it e Rca5giorni.com, in cui venivano proposte delle assicurazioni offerte da compagnie assicurative che non avevano il permesso di operare in Italia, se non addirittura polizze totalmente inesistenti. I titolari di questi portali, per altro, al fine di promuovere i prodotti contraffatti millantavano di avere in corso collaborazioni con marchi del settore importanti.

Ecco, quindi, che diverse assicurazioni low cost totalmente fasulle proposte sul web hanno finito per attirare un gran numero di utenti, incuriositi dalla possibilità di usufruire di coperture della durata di pochi giorni o un mese al massimo. Tali polizze, però, non esistevano veramente, al punto che ai contraenti venivano versati dei tagliandi totalmente falsi, ovviamente dopo che il premio concordato veniva versato. Vale la pena di ricordare che, se si è in possesso di un’assicurazione non riconosciuta o fasulla, si rischia di vedersi sequestrare il veicolo di cui si è alla guida, oltre al pagamento di una multa molto salata.

Un’assicurazione temporanea, pertanto, è uno strumento molto vantaggioso, ma solo a patto che venga individuato nel modo più oculato possibile. Che cosa si può fare, allora, per tutelarsi rispetto alle finte assicurazioni che si possono trovare in Rete? La cautela non è mai troppa da questo punto di vista, ma pochi accorgimenti possono essere sufficienti per non incappare in truffe o tentativi di frode: per esempio, è sempre necessario controllare che sui siti Internet degli intermediari siano riportati i loro dati identificativi, tra cui la data e il numero di iscrizione al Registro Unico degli Intermediari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *