Opzioni binarie per azioni

 

I trader impegnati sul mercato delle opzioni binarie hanno un’ampia scelta di diverse categorie di beni da utilizzare. Tra questi si contano di norma azioni e indici, ma anche materie prime e coppie valutarie. Quanti beni di base siano elencati esattamente in queste categorie dipende sempre dal broker in questione. Alcuni operatori dispongono di una vasta scelta di beni per ogni categoria, mentre altri si concentrano soprattutto su un mercato particolare per cui predispongono una selezione particolareggiata di alternative, mentre le altre categorie compaiono solo marginalmente.

 

Chi volesse acquistare opzioni binarie che vertono su azioni (maggiori informazioni su http://opzionibinarieitalia.net/commercio/opzioni-binarie-per-azioni/), cioè quelle opzioni binarie legate all’andamento delle azioni di una certa azienda, dovrà trovare un broker che propone una scelta di quante più azioni possibile. Se invece si è già interessati a due o tre aziende in particolare, la portata complessiva dell’offerta non avrà più grossa importanza: la sola cosa da verificare sarà che il broker selezionato disponga effettivamente di quelle azioni nella sua lista di beni di base.

 

Riconoscere la vincita al momento dell’acquisto

 

Nel commercio con opzioni binarie per azioni restano valide le medesime condizioni in vigore per tutte le altre opzioni binarie. Ciò significa che al momento dell’acquisto di un’opzione si viene già a conoscenza di quanto sarà il guadagno in caso di successo. Se invece l’opzione si conclude “out of the money”, l’investitore perde di norma il capitale impegnato. Alcuni broker offrono in questi casi un rimborso che però non supera il 10 o 15 per cento della somma totale.

 

Simili restano anche i diversi tipi di opzioni disponibili per le opzioni a cui sottendono le azioni delle aziende quotate in borsa. Innanzitutto le cosiddette opzioni Call e Put, che coincidono con le forme di opzioni binarie più classiche. Tale variante valuta il fatto che allo scadere dell’opzione il valore delle azioni sarà cresciuto o calato rispetto al punto di ingresso dell’operazione.

 

Presso alcuni broker è possibile spostare nuovamente la scadenza dopo l’inizio dell’operazione o chiudere l’opzione in anticipo. La prima eventualità risulta utile se l’opzione non è ancora in una posizione favorevole ma l’andamento si mostra nella giusta direzione. Nel secondo caso, al contrario, si ottiene una vincita inferiore a quella prevista per il completo svolgimento dell’opzione fino al suo scadere.

 

Competenze di settore necessarie

 

Oltre alle opzioni sopracitate, anche le opzioni Range e Boundary sono disponibili a impiegare le azioni come bene di base. In questo caso viene preso in esame l’andamento del bene durante tutta la durata dell’opzione e il trader ha successo se il valore dell’azione non supera una determinata soglia. In definitiva anche queste opzioni possono essere commerciate tenendo le azioni come bene di base, ma non tutti i broker dispongono di questa particolare variante.

 

Prima di investire in opzioni binarie per azioni occorre prendere in esame alcuni punti fondamentali. Innanzitutto è molto importante raccogliere informazioni dettagliate sulle aziende a cui si è interessati. Nel commercio con le opzioni binarie tali informazioni possono sancire la differenza tra vincere e perdere. Per questo raccogliere frequentemente notizie aggiornate riguardo alle novità sull’azienda o sul mercato azionario è una parte molto importante dell’attività di trading.

 

Inoltre occorre anche prendere in esame l’analisi tecnica degli andamenti. Con una semplice ricerca in rete è possibile trovare molti utili consigli su come controllare correttamente i valori delle azioni. Tuttavia non bisogna dimenticare che non tutti gli indicatori portano effettivamente a prevedere con esattezza le oscillazioni del valore delle azioni. Altri fattori possono intervenire, come ad esempio la situazione dell’intero settore di mercato o di una sezione specifica, che potrebbe riflettersi negativamente o positivamente sull’andamento delle azioni in questione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *