Gli investimenti più sicuri per i piccoli risparmiatori

Come può un piccolo risparmiatore investire in sicurezza? Il mercato finanziario offre una gamma di strumenti molto ampia che può andare incontro alle esigenze di ogni investiture: esistono strumenti più o meno rischiosi, che offrono guadagni elevate in tempi brevi ma col rischio di perdite, oppure strumenti adatti ad investitori più cauti che mirano a proteggere il loro capitale dall’erosione dell’inflazione, rinunciando a guadagni esorbitanti. Anche l’orizzonte temporale è importante: si trovano prodotti che possono terminate la loro funzione in pochi giorni e strumenti che invece richiedono anni per entrare a regime e dare i loro frutti. Il piccolo risparmiatore dovrebbe avvalersi di un buon consulente che lo sappia orientare, spiegando bene i rischi e le previsioni legate ai vari prodotti. In linea di massima, quali sono i prodotti migliori per investire in sicurezza?

Se la propria idea di “investimento sicuro” significa non essere disposti a perdere capitale, in nessun orizzonte temporale, ci si rivolgerà alle forme più comuni e meno remunerative di investimento, come conti di deposito, buoni postali, libretti bancari e libretti postali: questi prodotti si possono liquidare in qualsiasi momento senza perdite. Vediamo alcuni esempi di conto di deposito, tipologia di investimento molto utilizzata a seguito dell’entrata nel mercato delle banche online. Ricordiamo che gli interessi sono molto minori rispetto a dieci anni fa, quando è iniziato il boom dei conti di deposito online, ma si tratta probabilmente dello strumento più flessibile, remunerativo e sicuro a disposizione del piccolo risparmiatore.

Conto di deposito: i principali conti di deposito disponibili in Italia sono quelli di ING Direct e CheBanca! Il conto di ING Direct offre due opzioni: per i risparmi liberi offre interessi dello 0,4%, mentre per i risparmi vincolati per 12 mesi offre l’1,2%. Siamo molto lontani dai rendimenti del 4% che si potevano trovare pre-crisi, tuttavia il conto di deposito di ING rimane uno strumento flessibile e a zero spese, che prevede però l’appoggio a un conto corrente esterno. Il conto di deposito di CheBanca! ha un funzionamento simile, col tasso d’interesse che cresce a seconda della durata del deposito: il conto libero e il conto a 3 mesi offre lo 0,5%, un po’ più alto di ING, i conto a 6 mesi offre lo 0,7% e il conto a 12 mesi arriva all’1% di interessi, posizionandosi poco sotto ING. I conti di deposito sono generalmente molto flessibili e sicuri, adatti a piccole cifre e orizzonti brevi e flessibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *